Visualizza articoli per tag: reti di imprese - ASSORETIPMI


LinkedinTwitterFacebook
La Mappa delle Reti d'Impresa in Italia

DELIMITATORE1

Iscrizione alla Newsletter

SHARE THIS:

crea il tuo progetto

Iscrizione alla Newsletter

 

DELIMITATORE1

Corso Manager di Rete arriva la 5°Edizione!

15-16 Dicembre SMAU Napoli, con AssoretiPMI e il nuovo mercato sempre più grande delle Reti d'Impresa. Codice VIP gratuito.

ASSORETIPMI

ti invita a

Smau Napoli

15-16 Dicembre 2016

Mostra d'Oltremare Pad. 6

Viale Kennedy, 54 Napoli 

pulsante-smau-blue

  

 

 
ASSORETIPMI, l'Associazione nazionale indipendente nata dal Gruppo di LinkedIn RETI DI IMPRESE PMI, sarà presente a SMAU Napoli dal 15 al 16 Dicembre 2016 con un proprio Stand e con un Workshop dedicato alla crescita ed all'evoluzione continua delle Reti d'Impresa, un nuovo mercato sempre più grande, e alle opportunità che queste offrono ogni giorno di più al mondo imprenditoriale e professionale.

Siamo lieti di offrirti il Codice d'Invito VIP per usufruire dell'ingresso all'evento.

                   Codice d'Invito VIP gratuito0458629713 clicca qui per iscriverti

 

WORKSHOP  - giovedì 15 Dicembre 2016 ore 10:00 Arena Fabbrica 4.0.

"Tutte le potenzialità delle Reti di Impresa" 

Monica Franco Vicepresidente ASSORETIPMI, Paolo Fiorentino Delegato Regionale Campania ASSORETIPMI, esperti di reti e di settori, reti di imprese.
Hanno superato quota 3.100 e coinvolgono oltre 16.000 Imprese in ogni zona d'Italia in ogni settore. Dall'industria ai servizi alle tecnologie all'edilizia all'energia all'agroalimentare al turismo al mondo della ricerca. La rete di impresa è un nuovo modello organizzativo ma anche un nuovo mercato con prospettive di crescita costante anche in termini occupazionali e di operatività sui mercati internazionali. In questo workshop affronteremo: le basi organizzative per creare una rete d'impresa, le tendenze in atto e delle prospettive nei vari settori, le semplificazioni e facilitazioni recentemente introdotte a livello contrattuale. ASSORETIPMI è impegnata nello sviluppo di progetti a livello nazionale in diversi settori, che saranno presentati nel workshop insieme alle modalità di partecipazione per le imprese interessate a farne parte.

ISCRIVITI AL WORKSHOP (DAL 2 DICEMBRE)

RETI-DI-IMPRESE-3-NOV-2016-Assoretipmi

 

pulsante-smau-blue

  

assoretipmi-INVITO-SMAU-NAPOLI-2016-res

  


 

banner-mappa-reti-di-impresa-assoretipmi-new-version

ASSORETIPMI è l’associazione no-profit nazionale e indipendente di Imprenditori, Reti di Imprese, Professionisti, Manager di Rete e tutte le persone interessate allo sviluppo dell'aggregazione nata dal social network LinkedIn, all'interno del Gruppo RETI DI IMPRESE PMI, che con i propri gruppi verticali conta oggi oltre 40.000 membri.

Sono già attive le adesioni valide già da ora per tutto il 2017. CLICCA QUI

banner-mani-assoretipmi

Pubblicato inNews
6 dicembre, Genova: "Reti di Impresa e produzione edilizia, innovazione e opportunità”

ASSORETIPMI

vi invita a

Reti di Impresa e produzione edilizia 

innovazione e opportunità

6 Dicembre 2016 ore 9:45 - 13:00

“Sala del Bergamasco”

Camera di Commercio di Genova

Via Garibaldi, 4 Genova

 

 

 

 header-genova-6-dicembre

Prosegue il supporto allo sviluppo delle reti di impresa con un incontro di approfondimento destinato a reti di impresa operanti e nascenti, nonché agli operatori del settore della produzione edilizia.
L’iniziativa, realizzata da AssoretiPMI, approfondisce le tematiche relative allo stato del settore dell’edilizia e delle opportunità offerte agli operatori dalle Reti di Impresa.

 

PROGRAMMA:

  9.45  Registrazione partecipanti

10.00  Intervento di saluto dell’associazione  
          Eugenio Ferrari, Presidente AssoretiPMI

10.10  Le reti di impresa in Liguria
          Massimo Tosetti, Delegato Regionale AssoretiPMI Liguria

10.20  Lo stato di salute dell’edilizia e le opportunità delle reti di impresa
          Giorgio Via, Delegato Provinciale AssoretiPMI  Pavia

10.40  Il Project Financing per l’Edilizia  Scolastica: la sfida delle Reti di Impresa 
          David Vicario, Consulente ed esperto di Project Finance                                             

11.00  Realizzazione di autorimesse ed impianti sportivi in project financing: case histories
          Emilio Brovelli, Delegato Provinciale AssoretiPMI Savona                                           

11.15  Project  Financing – il quadro normativo alla luce dell’entrata in vigore del d.lgs 50/2016  
          Paolo F. Gaggero,Esperto in Diritto Amministrativo
                                                                           

11.30  Il ruolo del progettista nella filiera delle Reti di Impresa come veicolo per l’internazionalizzazione
          D
omenico Podestà, Ex Consigliere Nazionale Ordine degli Architetti                                         

11.45  Le realtà locali: quale futuro?                           
          Vito Mangano, Presidente settore “Edilizia” Confartigianato Genova

12.00  Dal Consorzio alla Rete di Imprese: l’evoluzione e le prospettive
          Consedil – Rete d’Impresa, Silverio Insogna – Presidente                                                                                  

12.15  Domande e dibattito

 

Partecipazione gratuita previa registrazione


pulsante meeting

   



banner-mappa-reti-di-impresa-assoretipmi-new-version

 

ASSORETIPMI è l’associazione no-profit nazionale e indipendente di Imprenditori, Reti di Imprese, Professionisti, Manager di Rete e tutte le persone interessate allo sviluppo dell'aggregazione nata dal social network LinkedIn, all'interno del Gruppo RETI DI IMPRESE PMI, che con i propri gruppi verticali conta oggi oltre 40.000 membri.  

Non sei ancora associato ad ASSORETIPMI? scopri tutti i vantaggi e le modalità! CLICCA QUI  

SONO GIA' ATTIVE LE ADESIONI VALIDE GIA' DA ORA PER TUTTO IL 2017!

banner-adesioni-2016

 

banner-mani-assoretipmi

Pubblicato inNews
29 Novembre,Tavagnacco (UD) 1°Caffè delle Reti di ASSORETIPMI Friuli Venezia Giulia

ASSORETIPMI

Delegazione Friuli Venezia Giulia

ti invita al

“Caffè delle Reti”  

29 Novembre Ore 18,00 – 19,30    

Via Marconi 81/A c/o Showroom Biohaus

Tavagnacco (UD)

 

 

  

 

Fai l'upgrade dal virtuale al reale! con gusto! 

Il Caffè delle Reti di AssoretiPMI è un momento informale di incontro e confronto tra associati e delegati AssoretiPMI, Reti e chiunque, imprese e professionisti, sia interessato al tema dell'aggregazione delle Imprese.  

Ci sarà anche la possibilità dI sentire raccontare da rappresentanti di reti di impresa, one to one, la loro esperienza, i loro successi e le loro aspettative. 

Sarà l'occasione per conoscersi o ritrovarsi, progettare, approfondire, conoscere le iniziative dei promotori, parlare con i protagonisti delle Reti di Imprese. 

Driver di riferimento saranno sempre le reti d'impresa, ma l'obiettivo è quello di incrementare relazioni e opportunità per tutti.  

L'evento è gratuito, seguirà aperitivo.

I posti sono limitati, registrati ora! 

 


pulsante meeting

  


  

banner-mappa-reti-di-impresa-assoretipmi-new-version

ASSORETIPMI è l’associazione no-profit nazionale e indipendente di Imprenditori, Reti di Imprese, Professionisti, Manager di Rete e tutte le persone interessate allo sviluppo dell'aggregazione nata dal social network LinkedIn, all'interno del Gruppo RETI DI IMPRESE PMI, che con i propri gruppi verticali conta oggi oltre 40.000 membri.  

Non sei ancora associato ad ASSORETIPMI? scopri tutti i vantaggi e le modalità! CLICCA QUI  

SONO GIA' ATTIVE LE ADESIONI VALIDE GIA' DA ORA PER TUTTO IL 2017!

banner-adesioni-2016

banner-mani-assoretipmi   

Pubblicato inNews
20-22 Novembre, Napoli: GUSTUS, Salone dell'Agroalimentare e dell'Enogastronomia, con ASSORETIPMI

ASSORETIPMI

vi invita a 

GUSTUS

20-21-22- NOVEMBRE

e al Workshop del 22 Novembre 

 "Alimentazione, innovazione, internazionalizzazione: 
fare rete al Sud"

Mostra d'Oltremare - Napoli

Stand 1121A 

 

 

Vi aspettiamo allo Stand ASSORETIPMI con MATERA ITALY Rete d'Impresa del Tartufo e BIO ITALY Rete d'Impresa del Bio e al Workshop del 22 Novembre "Alimentazione, innovazione, internazionalizzazione: fare rete al Sud" 

HEADER-22-NOVEMBREGUSTUS-HEADER-CONVENZIONE-LASTMINUTE-res

GUSTUS è stata selezionata ufficialmente dal Ministero delle Politiche Agricole come unica fiera di riferimento del Centro Sud e si terrà dal 20 al 22 Novembre alla Mostra d’Oltremare di Napoli.

Il programma di GUSTUS 2016 giunto alla sua terza edizione svilupperà i temi portanti dei settori Agroalimentare ed Enogastronomico, HO.RE.CA e GDO. I convegni, i dibattiti ed i corsi di formazione sono focalizzati sui trend del settore e sono condotti da docenti dell’Università, professionisti e formatori specializzati con la partecipazione degli imprenditori e degli operatori. 

La manifestazione è la risposta forte e concreta all’assenza di appuntamenti internazionali del settore nel Centro Sud ed è l’unica fiera utile per ampliare la visibilità e le relazioni commerciali in questa area.
Dopo il successo della seconda edizione, GUSTUS raddoppia gli spazi espositivi e si presenta con grandi novità:

  • Il coinvolgimento diretto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentare e Forestali che parteciperà non solo con il patrocinio, ma anche con il ruolo di coordinamento. La partecipazione del Ministero comporterà ulteriori ampliamenti, coinvolgimento delle altre Regioni Italiane, rilevanza istituzionale ed un impatto di comunicazione nazionale ed internazionale.
  • Il raddoppio del numero dei compratori internazionali, con nuovi mercati obiettivo: lo scorso anno i 70 buyers provenienti da Giordania, Iraq, Libano Egitto, Turchia, Giappone, Israele, Albania,Palestina, Cina, Cipro, Giappone, Kosovo. Quest’anno saranno selezionati i buyers provenienti dai mercati più maturi quali Europa, Giappone, USA ed Emirati Arabi che ricercano oltre ai prodotti consolidati anche le tipicità territoriali e le nicchie di mercato.
  • Un workshop italiano, oltre quello internazionale, vedrà l’incontro delle aziende espositrici con 30 buyers italiani del settore HORECA, selezionati tra direttori di catene alberghiere, hotels, resort, villaggi turistici, strutture ricettive e ristoranti
  • In seguito ad accordi stipulati con agenzie e media partner, ospiteremo in fiera come visitatori,buyers della distribuzione organizzata e non organizzata, grossisti retail, distributori specializzati nel food service, cash&carry, aziende di import/export, rivenditori, agenti commerciali, enoteche, gastronomie, negozi specializzati, chef e stampa di settore.

Partecipare a GUSTUS significherà incontrare tutto il mondo professionale del Centro Sud: grazie all’esperienza ventennale con la Borsa Mediterranea del Turismo, la PROGECTA ha una rete capillare di relazioni con le tutte strutture ricettive del territorio. Saranno presenti direttori di alberghi e catene alberghiere, strutture ricettive, ristoranti, villaggi & resort, ville per ricevimenti, bar, locali street food, catering e ristorazione collettiva, compagnie di navigazione e crociere. Inoltre saranno presenti gli esponenti della distribuzione organizzata e non organizzata; piccola e media distribuzione; rivenditori e grossisti; aziende di import/export; supermercati ed ipermercati; agenti commerciali; enoteche e gastronomie; negozi specializzati; chef eblogger; giornalisti di settore.

ASSORETIPMI vi aspetta allo stand dove troverete MATERA ITALY Rete d'Impresa del Tartufo e BIO ITALY Rete d'Impresa del Bio e al workshop che si terrà martedì 22 novembre alle ore 15.00.

HEADER-22-NOVEMBRE

 

22 Novembre ore 15.00  WORKSHOP

 

Sala Mediterraneo

 

"Alimentazione, innovazione, internazionalizzazione: fare rete al Sud"

 

Saluti: Angelo de Negri - Progecta
Presiede ed introduce: Corrado Martinangelo, Presidente Comitato Tecnico-scientifico
Grow e Referente dell’On. De Castro per le Politiche Agroalimentari Italia-ue
Contributi: Paolo Fiorentino, Assoretipmi Campania;
Gianfranco Nappi, Città della Scienza; Aniello Savarese, Fondazione Bact;
Vincenzo di Sarno, Fenailp-Cepi; Salvatore Guerriero, Pmi International;
Andrea Prete, Presidente Unioncamere Campania;
Testimonianze di operatori ed esperti
Interventi: On. Gennaro Oliviero, Consigliere Regionale;
On. Luigi Bosco, Consigliere Regionale
Conclusioni: Franco Alfieri,
Consigliere del Presidente della Regione per le Politiche Agricole
Modera: Renato Rocco, giornalista
Partner: Città della Scienza; Fondazione Bact; Fenailp - Cepi; pmi International.
Nel workshop sarà presentato il progetto “Etichetta sud”

 

PER ISCRIVERTI A GUSTUS VAI QUI 

L'accesso al Workshop è riservato solo agli espositori.

 


 

Per contatti con l'organizzatore di GUSTUS:

PROGECTA S.r.l.
Via Vannella Gaetani, 15 80121 Napoli
Tel: 081 7640032 Fax: 081 2451769
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Pubblicato inNews
24 Novembre, Genova: 2°Caffè delle Reti di ASSORETIPMI, fai l'upgrade dal virtuale al reale!

ASSORETIPMI

Delegazione Liguria

dopo il grande interesse suscitato

dal primo evento di ottobre,

organizza un nuovo appuntamento del

 “Caffè delle Reti”  

24 Novembre Ore 18,00 – 19,30    

Terrazze del Ducale, Piazza De Ferrari  

Genova

 

 

IMPORTANTE!

L'EVENTO E'STATO ANNULLATO CAUSA ALLERTA METEO, A BREVE LA NUOVA DATA 

 

  

Fai l'upgrade dal virtuale al reale! con gusto! 

 

Il Caffè delle Reti di AssoretiPMI è un momento informale di incontro e confronto tra associati e delegati AssoretiPMI, Reti e chiunque, imprese e professionisti, sia interessato al tema dell'aggregazione delle Imprese.  

Ci sarà anche la possibilità per sentire raccontare da rappresentanti di reti di impresa, one to one, la loro esperienza, i loro successi e le loro aspettative. 

Sarà l'occasione per conoscersi o ritrovarsi, progettare, approfondire, conoscere le iniziative dei promotori, parlare con i protagonisti delle Reti di Imprese. 

Driver di riferimento saranno sempre le reti d'impresa, ma l'obiettivo è quello di incrementare relazioni e opportunità per tutti.  

Il costo dell'aperitivo è di € 10,00 a persona. 

I posti sono limitati, registrati ora! 

IMPORTANTE!

L'EVENTO E'STATO ANNULLATO CAUSA ALLERTA METEO, A BREVE LA NUOVA DATA


pulsante meeting

  

 


  NEW ! CORSO PER MANAGER DI RETE | 5°Edizione | Start 3 Ottobre 2016  

 CLICCA QUI  

Banner-Manager-di-rete-di-impresa-Corso-2016-678-MF

banner-mappa-reti-di-impresa-assoretipmi-new-version

ASSORETIPMI è l’associazione no-profit nazionale e indipendente di Imprenditori, Reti di Imprese, Professionisti, Manager di Rete e tutte le persone interessate allo sviluppo dell'aggregazione nata dal social network LinkedIn, all'interno del Gruppo RETI DI IMPRESE PMI, che con i propri gruppi verticali conta oggi oltre 40.000 membri.  

Non sei ancora associato ad ASSORETIPMI? scopri tutti i vantaggi e le modalità! CLICCA QUI  

banner-adesioni-2016

banner-mani-assoretipmi   

Pubblicato inNews
17 Novembre, Milano: 4°Caffè delle Reti di ASSORETIPMI al Copernico Café. Fare rete con gusto, di più!

ASSORETIPMI

Delegazione Lombardia

in collaborazione con 

Copernico Cafè,

ti invita al

4° Caffè delle Reti 

17 Novembre, Ore 18:00 - 20.00

Copernico Café, Milano Centrale

Via Copernico 38 - 20125 Milano 

 

 

Fai l'upgrade dal virtuale al reale! con gusto!

 

4°appuntamento al Caffè delle Reti di ASSORETIPMI, l'evento è open!

Il Caffè delle Reti di ASSORETIPMI è un momento informale di incontro e confronto tra associati e delegati AssoretiPMI, Reti e chiunque, imprese e professionisti, sia interessato al tema dell'aggregazione delle Imprese. 

Ogni volta una Rete di Imprese per raccontare, one to one, la propria esperienza e i propri successi.

Sarà l'occasione per conoscersi o ritrovarsi, progettare, approfondire, conoscere le iniziative dei promotori, parlare con i protagonisti delle Reti di Imprese.

Driver di riferimento saranno sempre le reti d'impresa, ma l'obiettivo è quello di incrementare relazioni e opportunità per tutti. 

Il costo dell'aperitivo è di € 7,00 a persona.

I posti sono limitati, registrati ora!

 pulsante meeting

 

Ti aspettiamo al Copernico!  

 


  

banner-mappa-reti-di-impresa-assoretipmi-new-version

  

RETI DI IMPRESE, INNOVAZIONE, INTERNAZIONALIZZAZIONE

ASSORETIPMI è l’associazione no-profit nazionale e indipendente di Imprenditori, Reti di Imprese, Professionisti, Manager di Rete e tutte le persone interessate allo sviluppo dell'aggregazione nata dal social network LinkedIn, all'interno del Gruppo RETI DI IMPRESE PMI, che con i propri gruppi verticali conta oggi oltre 40.000 membri.  

Non sei ancora associato ad ASSORETIPMI? scopri tutti i vantaggi e le modalità!  

ASSOCIATI ORA, VALE GIA' PER TUTTO IL 2017!  CLICCA QUI  

banner-adesioni-2016

banner-mani-assoretipmi   

Pubblicato inNews
11 Novembre, Barletta: "Reti di Impresa: Opportunità tra innovazione e competitività"

ASSORETIPMI

vi invita a 

RETI DI IMPRESA:

OPPORTUNITA’ TRA INNOVAZIONE E COMPETITIVITÀ

11 Novembre 2016

Future Center

Via Guglielmo Marconi, 39 - Barletta

 

 

 

11-NOVEMBRE-BARLETTA-RETI-DI-IMPRESE-HEADER-res

 

P R O G R A M M A 

9:30  Saluti:    

Dott. Alessandro Ambrosi - Presidente CCIAA di Bari 

D.ssa Luciana Di Bisceglie - Presidente CIF di Bari 

Arch. Cosimo Santoro - Presidente Future Center 

Avv. Salvatore Liso - Presidente Confapi Bari e Bat 

Dott. Antonello Soldani - Presidente Ordine dei dottori commercialisti ed Esperti Contabili di TRANI 

Avv. Tullio Bertolino - Presidente Ordine degli Avvocati di Trani             

Dott Oronzo Antonio Melilli - Presidente Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Bari 

Dott. Eugenio Ferrari - Presidente Nazionale ASSORETIPMI

Interventi:

10:30 “IL CONTRATTO DI RETE”

Avv. Danilo Piscopo - ASSORETIPMI Bari

10:50  “LA CONTABILITA’ E IL REGIME FISCALE DELLE RETI D’IMPRESA”.

Dott. Pietro Parodi, Delegato Regione Toscana ASSORETIPMI

11:10  “L’IMPORTANZA DELLA FIGURA DEL MANAGER DI RETE”

D.ssa Nicoletta Lombardi – Manager di Rete       

11:20  “LO STATO DELL’ARTE DELLE RETI D’IMPRESA: TREND, SVILUPPI E SCENARI”

D.ssa Monica Franco - Vice-Presidente Nazionale ASSORETIPMI

11:30  “CREATIVITA’ DELLE RETI D’IMPRESA”

Dott. Piero Netti - Esperto Sviluppo Prodotti

Case History:

12:00  “RETE DEL MEDITERRANEO ”INNOVAZIONE DEI PROCESSI NEI SETTORI TURISMO, E-COMMERCE E AMM. DI CONDOMINIO”

Dott. Enzo Dota - Presidente

12:20  "RETE L‘ETA’ DELLA PIETRA" - SETTORE LAPIDEO

Dott. Claudio Sinisi - Presidente

12:40  “RETE  LYKION” PER LA FILIERA MULTIREGIONALE DEL GOJI ITALIANO

Dott. Agr. Rosario Previtera - Presidente

13:00  CONCLUSIONI

Moderatrice:

Dott.ssa Marcella Loporchio - Consulente del Lavoro
 

E’ stata inoltrata richiesta di accreditamento ai seguenti ordini:

- Ordine degli Avvocati di Bari

- Ordine dei Dottori Commercialisti ed esperti Contabili di Bari

 

Partecipazione gratuita previa registrazione

pulsante meeting

 


 

banner-mappa-reti-di-impresa-assoretipmi-new-version


Reti di Imprese, Innovazione, Internazionalizzazione.
 

ASSORETIPMI è l’associazione nazionale indipendente di Imprenditori, Reti di Imprese, Professionisti, Manager di Rete e tutte le persone interessate allo sviluppo dell'aggregazione nata dal social network LinkedIn, all'interno del Gruppo RETI DI IMPRESE PMI, che con i propri gruppi verticali conta oggi oltre 40.000 membri.  

Per partecipare alla crescita di questo progetto che si sta affermando in tutte le regioni italiane e anche all'estero VAI QUI 

Associati ora, la tua adesione sarà già valida fino al 31.12.2017.  

banner-mani-assoretipmi

Pubblicato inNews
10 Novembre, Bari: "Reti di Impresa: Opportunità tra innovazione e competitività"

ASSORETIPMI

vi invita a 

RETI DI IMPRESA:

OPPORTUNITA’ TRA INNOVAZIONE E COMPETITIVITÀ

10 Novembre 2016

Camera di Commercio di Bari 

Corso Cavour, 2 - BARI

 

 

 

10-novembre-bari-reti-di-imprese-res

 

P R O G R A M M A 

9:30  Saluti:    

Dott. Alessandro Ambrosi - Presidente CCIAA di Bari 

D.ssa Luciana Di Bisceglie - Presidente CIF di Bari 

Dott. Marcello Danisi - Presidente Ordine dei Dottori Commercialisti ed esperti Contabili di Bari 

Avv. Giovanni Stefani - Presidente Ordine degli Avvocati di Bari 

Dott Oronzo Antonio Melilli - Presidente Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Bari 

Dott. Eugenio Ferrari - Presidente Nazionale ASSORETIPMI

Interventi:

10:30 “IL CONTRATTO DI RETE”

Avv. Danilo Piscopo - ASSORETIPMI Bari

10:50  “LA CONTABILITA’ E IL REGIME FISCALE DELLE RETI D’IMPRESA”.

Dott. Pietro Parodi – Delegato Regione Toscana ASSORETIPMI

11:10  “L’IMPORTANZA DELLA FIGURA DEL MANAGER DI RETE”

D.ssa Nicoletta Lombardi – Manager di Rete       

11:20  “LO STATO DELL’ARTE DELLE RETI D’IMPRESA: TREND, SVILUPPI E SCENARI”

D.ssa Monica Franco - Vice-Presidente Nazionale ASSORETIPMI

11:30  “CREATIVITA’ DELLE RETI D’IMPRESA”

Dott. Piero Netti - Esperto Sviluppo Prodotti

Case History:

12:00  “RETE DEL MEDITERRANEO ”INNOVAZIONE DEI PROCESSI NEI SETTORI TURISMO, E-COMMERCE E AMM. DI CONDOMINIO”

Dott. Enzo Dota - Presidente

12:20  "RETE L‘ETA’ DELLA PIETRA" - SETTORE LAPIDEO

Dott. Claudio Sinisi - Presidente

12:40  “RETE  LYKION” PER LA FILIERA MULTIREGIONALE DEL GOJI ITALIANO

Dott. Agr. Rosario Previtera - Presidente

13:00  CONCLUSIONI

Sessione pomeridiana:

15:30     Incontro tecnico tra la rete del LYKION e le varie associazioni di categorie ed operatori del settore agricolo.

Moderatrice:

Dott.ssa Marcella Loporchio - Consulente del Lavoro
 

E’ stata inoltrata richiesta di accreditamento ai seguenti ordini:

- Ordine degli Avvocati di Bari

- Ordine dei Dottori Commercialisti ed esperti Contabili di Bari

 

Partecipazione gratuita previa registrazione

pulsante meeting

 


 

banner-mappa-reti-di-impresa-assoretipmi-new-version


Reti di Imprese, Innovazione, Internazionalizzazione.
 

ASSORETIPMI è l’associazione nazionale indipendente di Imprenditori, Reti di Imprese, Professionisti, Manager di Rete e tutte le persone interessate allo sviluppo dell'aggregazione nata dal social network LinkedIn, all'interno del Gruppo RETI DI IMPRESE PMI, che con i propri gruppi verticali conta oggi oltre 40.000 membri.  

Per partecipare alla crescita di questo progetto che si sta affermando in tutte le regioni italiane e anche all'estero VAI QUI 

Associati ora, la tua adesione sarà già valida fino al 31.12.2017.  

banner-mani-assoretipmi

Pubblicato inNews
Foto by Cat's su Wikipedia

ASSORETIPMI

vi invita a

“Strumenti finanziari e prospettive

dei sistemi aggregativi di imprese”

24 ottobre 2016

Auditorium del Rettorato Università degli Studi “G. D’annunzio”

via dei Vestini 31 - Chieti

 

 

 

 

PROGRAMMA 

Ore 9.00 Registrazione

Ore 9.30 avvio Lavori

    Saluti:

    Carmine Di Ilio, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi “G. D’annunzio”

    Paola Inverardi, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di L’Aquila

    Luciano D’Amico, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Teramo

    Luciano D’Alfonso, Presidente della Giunta regionale d’Abruzzo

    Manuel De Monte, Presidente di Abruzzo Sviluppo SpA

Interventi:

Giovanni Lolli, vicepresidente della Giunta regionale d’Abruzzo con delega alle Attività produttive:
“La nuova politica industriale della Regione Abruzzo”

Riccardo Palumbo, Professore ordinario di economia aziendale e Claudio Di Berardino, dottore di Ricerca, Università “G. D’Annunzio”: “Il sistema anticrisi elaborato dal Dipartimento di Neuroscienze”

Patrizia Zanoni, delegata ASSORETIPMI, “Strumenti finanziari e normativi a sostegno delle reti d’impresa”

Marta Edda Valente, allieva Master GISAI: “L’integrazione della filiera agricola in Abruzzo: un’opportunità per fare rete e generare profitti”

Manuel De Monte, Presidente di Abruzzo Sviluppo SpA, “Risultati dell’Accordo di Programma “Abruzzo 2015” e Conclusioni

 

La partecipazione è aperta al pubblico.

Pubblicato inNews
Apuania MovieNet, Progetto di Reti di Impresa e Cluster per il rilancio di un territorio. Relazione e atti del Convegno

Apuania Movie.net

Reti di Impresa e Cluster per il rilancio di un territorio.

Ipotesi per un Progetto da realizzare.

Relazione e atti del Convegno del 9 settembre 2016

A cura di Pietro Parodi

Consulente aziendale e direzionale

Co-Delegato Toscana, Coordinatore Delegazione Massa Carrara Assoretipmi


Aspetti generali

Nell’attuale fase congiunturale le recenti trasformazioni avvenute, ed ancora in atto, sui mercati nazionale ed internazionale, stanno imponendo alle imprese cambiamenti radicali nel loro modo di porsi rispetto a mercati sempre più vasti ed aperti, affrontando una concorrenza sempre nuova ed agguerrita. 
In una fase di profonda crisi come quella che stiamo ancora attraversando, nonostante alcuni timidi segnali di ripresa, l’impresa singola, artigiana e/o medio-piccola, trova sempre maggiori difficoltà a rimanere non solo competitiva ma anche soltanto sul mercato con i propri prodotti. La dimensione media delle imprese italiane, poi, acuisce le difficoltà delle singole aziende  ad avere accesso a quegli strumenti che possono permetterne l’evoluzione quali innovazione, sperimentazione, mezzi finanziari, informazioni commerciali approfondite. 

Non è un caso che, nel momento attuale, le imprese che stanno crescendo sono quelle che si stanno rivolgendo ai mercati internazionali e che cercano di superare lo scoglio dimensionale attraverso le aggregazioni tra imprese. 

L’internazionalizzazione delle aziende, oggi, risulta essere lo strumento attraverso il quale le piccole e medie imprese italiane possono far crescere la domanda dei propri prodotti. 

Ecco allora nascere spontaneamente, da più parti, nuovi modelli di aggregazione e collaborazione tra imprese con la finalità di accrescere la competitività del nostro apparato produttivo.

apuania-slide1res

Non a caso il Garante delle Micro, Piccole e Medie Imprese (Mpmi) all’interno del suo Rapporto Annuale relativo al 2014, pubblicato il 6 Marzo 2015 (slide 1), ha dichiarato che : ”…se si punta su finanza alternativa e aggregazioni in rete le nostre imprese potranno conseguire, come già avviene per un gruppo di imprese leader di taglia media, livelli di produttività superiori alle analoghe presenti in Germania, Spagna e Regno Unito” .

Il Garante, nel suo Rapporto, traccia l’identikit di un cluster di imprese di piccole e medie dimensioni che sta facendo da traino al “rinnovamento” ed alla riforma del nostro sistema produttivo: innovative, internazionalizzate, aggregate in rete, con performance di fatturato superiori alla media di settore e, soprattutto, in grado di finanziarsi attraverso canali alternativi al credito bancario.

All’interno dello stessa analisi, vengono evidenziati alcuni dati che mostrano come le imprese che fanno parte di aggregazioni  risultino avere migliori posizionamenti competitivi ed economici (vd. slide 2 e 3) rispetto a quelle  che affrontano i mercati in forma isolata. 

apuania-slide2res

Il miglior posizionamento competitivo è rappresentato dalla presenza nelle aziende in questione di tutta una serie di fattori che ne determinano la loro strutturazione e predisposizione all’apertura verso mercati diversi da quello prettamente interno. 

I riflessi economici del vantaggio competitivo acquisito, d’altro canto, si riflettono in una migliore reattività agli andamenti negativi del mercato riscontrando diminuzioni del fatturato inferiori alla concorrenza ed una sensibile capacità di ridurre i propri costi attraverso sinergie ed economie di scala.

apuania-slide3res

La Rete d’Impresa, e/o le aggregazioni di imprese in genere, può essere, quindi, lo strumento giusto per permettere alle imprese artigiane e/o imprese di piccole dimensioni, con grandi individualità e specializzazioni, come oramai riconosciuto a livello internazionale, per salvaguardare la loro giusta individualità raggiungendo al contempo una massa critica che permetta loro di competere a livello globale: creando così valore per l’azienda stessa, ma anche sviluppo per il territorio in cui opera. 

Se tutto ciò è vero per le singole imprese, a maggior ragione il mettere a fattore comune competenze ed eccellenze presenti in uno specifico territorio, mettendo a sistema i fattori produttivi ed amministrativi, può far crescere ed innovare le competenze facendo nascere cluster di specializzazioni in grado di generare sviluppo attirando in loco capitali di investimento. 

Se si analizza il tessuto economico della provincia di Massa Carrara, il Rapporto Economia 2015 elaborato dall’ Istituto di Studi e Ricerche della Camera di Commercio si Massa Carrara, da cui è stata ripresa la tabella riportata nella slide 4 qui di seguito riportata, si vede come questo, al pari dell’intero territorio nazionale, è in massima parte costituito da micro e piccolissime imprese (il 73% circa è composto da società di persone o individuali, ed anche le società di capitali hanno normalmente dimensioni estremamente limitate). 

apuania-slide4res

Pur essendo presenti sul territorio notevoli eccellenze in molti campi economici, i limiti dimensionali possono rappresentare, e di fatto rappresentano, una difficoltà a volte insormontabile nell’accesso a mercati remunerativi in termini sia di volumi che di redditività.

Le Reti di Impresa – diffusione ed opportunità

I dati pubblicati da Registro Imprese, sulla diffusione e distribuzione sul territorio del Contratto di Rete d’Impresa dimostrano il continuo e costante incremento sia in termini di contratti registrati che di numero di imprese partecipanti a questo particolare ed innovativo modo di fare impresa presente nel nostro ordinamento. Ad oggi, infatti, il Contratto di Rete è una forma di aggregazione tra imprese normata esclusivamente in Italia ed il suo aspetto innovativo sta suscitando notevole interesse negli altri paesi europei, al pari di quanto già avvenne con i Consorzi ed i Distretti Produttivi.

Nella slide che segue sono riportati i dati pubblicati al 3 Settembre del 2016, dove erano stati registrati 3.056 Contratti di Rete (dei quali 438 hanno acquisito la Personalità Giuridica c.d. Reti Soggetto) a cui hanno preso parte 15.443 imprese. [1] Nella slide che segue (n. 6), viene invece evidenziata la distribuzione delle imprese appartenenti a reti di Imprese per singola Regione. Come era facile immaginare, la parte del leone è svolta dalla Lombardia che con 2.647 imprese coinvolte rappresenta di gran lunga la prima Regione per diffusione delle Reti; questo è dovuto sia alle opportunità progettuali economiche presenti che al numero di imprese sul territorio.

apuania-slide5res

La Toscana, come si evidenzia nel grafico, è comunque buona seconda con le sue 1.544 imprese sopravanzando, sia pur di poco, l’Emilia Romagna dove la tradizione aggregativa è sempre molto sviluppata. Nel panorama positivo della Toscana, invece, buon ultima, purtroppo, è la Provincia di Massa Carrara dove sono presenti soltanto 28 imprese che partecipano a Contratti di Rete, evidenziando anche così la scarsa propensione del mondo economico apuano al fare sistema. 

apuania-slide6

Ma quali sono i vantaggi che si possono ottenere nello scenario odierno per le imprese nel fare rete? Nella slide che qui  si riporta, si è cercato di rappresentare graficamente quelli che possono essere le opportunità di crescita per le imprese partecipanti ad aggregazioni di imprese. 

apuania-slide7res


Si è appositamente scelto di mostrare la raffigurazione come un puzzle nel quale le varie opportunità si incastrano fra di loro,  proprio a significare le interconnessioni che ognuna ha con le altre; il vantaggio competitivo è rappresentato dal raggiungimento di più opportunità fra di loro connesse ed in relazione all’obiettivo che il singolo contratto di rete si prefigge. 

Alcuni dei vantaggi espressi tendono a superare, in modo diverso fra loro, il gap dimensionale di cui si è parlato in precedenza: Maggiore massa critica per competere sui mercati, Più potere contrattuale nei confronti di Soggetti Terzi (clienti e/o fornitori), Maggiori disponibilità di risorse creditizie e finanziarie, vanno in questa direzione. Quando due o più imprese decidono di unire le proprie capacità e competenze per  affrontare insieme alcuni obiettivi comuni che siano l’accesso a nuovi mercati e/o la partecipazione a gare di appalto dove sono richiesti impegni dimensionali dove la singola impresa non potrebbe arrivare, oppure la condivisione di acquisti comuni, appare evidente come il mettere insieme volumi e capacità non può che far accrescere il proprio peso sul mercato in termini di potere contrattuale.  
Appare, poi, del tutto evidente come la condivisione di progetti comuni con altre imprese può portare con se una razionalizzazione della propria struttura dei costi di produzione e/o fornitura dei servizi con conseguente incremento della redditività globale dell’impresa. E’ sotto quest’ottica che devono essere visti i vantaggi raffigurati in termini di vantaggi nella gestione della Supply Chain (catena della fornitura), Copertura di maggiori segmenti della filiera, ma anche Maggiori disponibilità di risorse creditizie e finanziarie. Queste opportunità, unite anche con quelle che portano al superamento dei gap dimensionali, favoriscono la crescita delle competenze delle imprese che partecipano alla Rete. 
Risulta quindi chiaro come tutto questo abbia dirette conseguenze sull’incremento del know-how aziendale, incremento del valore aggiunto del proprio prodotto servizio ed un migliore posizionamento del brand aziendale.  
Il contratto di rete permette di ottenere i vantaggi descritti pur Mantenendo la propria autonomia di business, proprio perché il presupposto del Contratto è che ogni soggetto che vi partecipa rimane se stesso con la propria autonomia imprenditoriale. 
Ovviamente la Rete di Impresa non va intesa come la panacea e la soluzione ad ogni problema, ma in molti casi può rappresentare un’opportunità di business da cogliere. 
Nella slide che segue si è riepilogato alcune delle opportunità che e imprese che fanno rete possono cogliere, senza la pretesa che l’elenco sia, come si è visto, esaustivo. 

apuania-slide8s
Se tutto ciò è senz’altro vero per le singole imprese che, mettendo a sistema le proprie competenze con quelle di altre imprese, incrementano la propria crescita ed il proprio sviluppo, proviamo ad immaginare cosa si potrebbe realizzare mettendo a sistema le competenze di un intero territorio. 
La messa a sistema di un territorio, basando il suo sviluppo sullo “sfruttamento” delle potenzialità presenti (paesaggistiche, artistiche, culturali, agroalimentari), incrementando e sviluppando le competenze e le eccellenze che per cultura o iniziativa privata si sono nel tempo formate sul territorio stesso, potrebbe favorire la nascita e crescita di un centro di capacità (il cluster) in grado di attirare risorse che possano favorire lo sviluppo di un’area che necessita di un nuovo input per la sua rinascita. 
E’ partendo da tutto questo che abbiamo provato ad immaginare un nuovo progetto che possa portare sviluppo sul territorio apuano e ne abbiamo verificato la sua  applicabilità.

Il Progetto APUANIA MOVIE.NET 

apuania-slide9res

La genesi e le basi sulle quali il progetto APUANIA MOVIE.NET si è sviluppato sono state e saranno meglio illustrate dagli elaborati dei colleghi; quello che qui, invece, preme descrivere sono i punti cardine intorno al quale abbiamo proceduto al suo sviluppo. 

La base di partenza è stata senz’altro la considerazione che, come si è già visto, i prodotti dell’industria cinematografica e/o televisiva (ma tutte le arti figurative in genere), rappresentino oggi il miglior veicolo pubblicitario per uno sviluppo turistico di un territorio. Dall’altro lato, però, si è considerato come il solo sfruttamento di immagine del territorio, pur portando importanti vantaggi immediati, non ha ricadute economiche stabili sullo stesso in grado di creare uno sviluppo industriale permanente. Per poter creare un volano economico che possa fungere da moltiplicatore per lo sviluppo del territorio, si rende necessario che vengano create le potenzialità affinché siano attirati investimenti produttivi localmente. Si rende quindi necessario creare un tessuto economico e di competenze tale per cui gli operatori industriali del settore abbiano dei vantaggi concreti nello svolgere le proprie attività in un determinato luogo. 

Si è quindi immaginato la progettazione e la costituzione nella Provincia di Massa Carrara (per l’appunto l’area Apuana) di un Polo Produttivo per le arti audiovisive (ma non solo) che sia specializzato e strutturato per offrire servizi e consulenza alle diverse fasi di produzione e postproduzione . Il polo produttivo progettato dovrà, attraverso politiche e procedure innovative, seguire il protocollo GEA per l’ecosostenibilità ambientale dell’industria cinematografica. 

apuania-slide10res

Come evidenziato nella slide sopra riportata, il progetto si pone anche l’obiettivo di sviluppo turistico del territorio che ne deriva dall’ambientazione in loco di opere cinematografiche. 

Le attività che si dovranno porre in essere per la realizzazione del progetto sono riepilogate nella slide seguente 

apuania-slide11res

Come si vede si le imprese che saranno operative nella realizzazione del progetto verranno organizzate in reti di impresa che siano in grado di formare un   sistema strutturato per l’incremento delle competenze per la realizzazione di produzioni artistiche. 

Al fine di dare una localizzazione all’intero progetto, si è ipotizzato di procedere alla riqualificazione di aree industriali dismesse. 

Un progetto di così ampio respiro, prevede la realizzazione di obiettivi ambiziosi ed i cui effetti siano realizzati in tempi diversi. Dividendo questi secondo una scala temporale con ordine di grandezza a breve termine (1 – 3 anni) e di medio lungo (5-10 anni) gli obiettivi che si prefigge possono essere sintetizzati nelle due slides seguenti 

apuania-slide12-res

Gli obiettivi di breve periodo, come intuibile, sono tutti rivolti alla costruzione delle condizioni atte a far si che il cluster diventi attivo ed in grado di attirare gli investimenti degli stakeholders sul territorio. Vanno in questa direzione la creazione di un luogo fisico che individui il Polo Produttivo (la riqualificazione di una’area industriale), la messa a sistema delle imprese e delle eccellenze del territorio in modo tale che vengano accresciute e promosse le competenze già presenti, la creazione di facilitazioni alle produzioni che vogliano investire sul territorio. 

apuania-slide13.gif

Gli obiettivi di più lungo arco temporale sono, naturalmente, più ambiziosi e prevedono lo sviluppo economico del territorio. 
Le ricadute che si prevede un progetto di questa portata possa avere sul territorio sono naturalmente ambiziose ed hanno una importante valenza sociale, come ogni progetto di sviluppo del territorio deve attendersi. Alla base c’è il riconoscimento delle competenze di valore che il territorio apuano andrebbe ad assumere. L’incremento di occupazione, soprattutto quella giovanile, è la ricaduta di maggior valore sociale che ci si attende; d’altronde un progetto che si basa sullo sviluppo delle competenze artistiche inerenti l’audiovisivo non può che essere indirizzato ai giovani. 

Nella slide che segue vengono riepilogate le ricadute attese del progetto. 

apuania-slide14-res

Al fine di verificare la realizzabilità del progetto, si è provveduto ad ipotizzare la realizzazione della riqualificazione di un’area industriale che potrebbe bene adattarsi alla tipologia di progetto proposto. Questo è l’oggetto dell’intervento che segue.


[1] A testimonianza della continua crescita delle Reti di Impresa, i dati pubblicati al 3 Ottobre 2016 parlano di 3.114 Contratti di Rete (+56 contratti;  incremento dell’1,9%  rispetto al mese di Settembre) e 15.704 imprese (+ 261 pari ad un incremento del 1,7%) 

Pubblicato inNews
Pagina 1 di 33

I Cookie ci aiutano a fornirvi un servizio migliore. Cliccando su "Accetta" o continuando a navigare accettate il loro utilizzo. Privacy Policy.