Visualizza articoli per tag: Appennino Tosco emiliano - ASSORETIPMI


LinkedinTwitterFacebook
La Mappa delle Reti d'Impresa in Italia

DELIMITATORE1

Iscrizione alla Newsletter

SHARE THIS:

crea il tuo progetto

Iscrizione alla Newsletter

 

DELIMITATORE1

Mondadori e Assoretipmi

banner-mappa-reti-new-version

Nasce tra Bologna e Firenze la nuova Delegazione dell'APPENNINO TOSCO EMILIANO di ASSORETIPMI

Comunicato Stampa

APPENNINO TOSCO EMILIANO

Nuova Delegazione ASSORETIPMI

per la tutela e il recupero del patrimonio

delle nostre Comunità Montane

 

 

 

 

 

 

La decisione del Consiglio Direttivo dell'Associazione per la tutela e il recupero del patrimonio delle nostre Comunità Montane attraverrso la realizzazione di nuove Reti prende le mosse dalla neo costituita RETE ESA, acronimo di "excellentia superior animus"“l’animo coraggioso fa l’eccellenza”.

OBIETTIVO:

  • LA REALIZZAZIONE DI BEST PRACTICE DI MARKETING TERRITORIALE
  • CREAZIONE E SVILUPPO DI RETI TURISTICHE E RETI PRODUTTIVE E DI SERVIZI PER LA VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO
  • INCUBATORE DI NUOVI MODELLI DI SVILUPPO PER TUTTA LA DORSALE APPENNINICA ITALIANA

“Se vogliamo salvare il patrimonio delle nostre tradizioni, cultura, del saper fare custodito nelle nostre valli e nelle montagne dei nostri appennini dobbiamo agire e creare delle buone pratiche, degli incubatori, dei "laboratori del bene comune". Il nostro intento è proporre la Rete di Imprese come modello di sviluppo partendo dalla dorsale appenninica che collega Bologna e Firenze, e poi estendere questa esperienza in tutti i contesti dove le nostre azioni siano replicabili". Questo il commento di Eugenio Ferrari, presidente di ASSORETIPMI, l'associazione nazionale delle Reti di Imprese che dal 2012 porta avanti senza sosta lo sviluppo della cultura di Rete in tutte le Regioni Italiane.

"Anche il recente accordo firmato con ANPAL, l'agenzia governativa per le politiche attive, ci dà lo spunto di intervenire cercando di trovare nuovi elementi di contatto tra le tradizioni custodite nei nostri territori e i giovani che spesso sono disorientati su cosa fare una volta usciti dal percorso di studi. Qui, nei nostri appennini, c'è molto da fare, c'è molto da imparare, c'è molto da creare ex novo. Spazio quindi all'autoimprenditoria, soprattutto se guidata e orientata in appositi centri di ricerca. La tecnologia può aiutare enormemente questo percorso di lifting e di upgrade dei territori trasformando zone che si stanno spopolando in laboratori per attività di ricerca che puntino al ripristino di tradizioni che si stanno perdendo, di trovare nuove forme per dare valore aggiunto soprattutto alla cultura e alla storia di cui sono ricche le nostre montagne. Cicloturismo, ippostrade, gastronomia, manifestazioni sportive, raduni di appassionati, recupero degli antichi mestieri in modalità 4.0, ritrovare percorsi e antiche strade per offrire nuove esperienze al turismo soprattutto estero."

"La neocostituita Rete ESA - Excellentia Superior Animus, che racchiude al proprio interno molte attività produttive, e l'interesse di diverse associazioni e fondazioni, ci ha dato lo spunto di entrare in campo mettendo a fattor comune tutta l'esperienza acquisita sulla costituzione di reti in questi oltre 7 anni di intensa attività divulgativa, con quasi 400 eventi all'attivo. Da qui la creazione di una Delegazione costituita ad hoc, trasversale a due regioni limitrofe, Emilia Romagna e Toscana, legate da sempre dalle antiche strade di comunicazione che portavano a Roma."

"Questa iniziativa prevede un vero e proprio PROGETTO DI RICERCA E SVILUPPO TRANSREGIONALE. Per questo chiederemo alle Università, alle Fondazioni ITS, agli Enti di ricerca, e alle istituzioni delle due Regioni una serie di confronti ma soprattutto di alleanze per far diventare operativo nel più breve tempo possibile questo progetto di sviluppo e consolidamento territoriale in linea con le aspettative di chi ancora vi abita e ha qui le proprie attività, ma con l'intento di recuperare anche chi ha lasciato questi luoghi e nuove forze, soprattutto giovani, che qui potrebbero trovare una propria dimensione lavorativa in un contesto ambientale che potrebbe offrire nuove e insospettabili prospettive, e che si aspetta di essere ripristinato proprio dalle nuove generazioni."

 

Per contatti:

Cav. Maurizio Valentini, Via Lagarete - 40048 Piano del Voglio - Frazione San Benedetto Val di Sambro (BO)
Cell. ‎+39 336 901 275 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  
Delegato Appennino Tosco Emiliano ASSORETIPMI,  Direttore della Rete ESA, la rete d'impresa nata per lo sviluppo dell'Appenino Tosco Emiliano

 

 

Pubblicato inNews

I Cookie ci aiutano a fornirvi un servizio migliore. Cliccando su "Accetta" o continuando a navigare accettate il loro utilizzo. Privacy Policy.