Visualizza articoli per tag: sviluppo - ASSORETIPMI


LinkedinTwitterFacebook
La Mappa delle Reti d'Impresa in Italia

DELIMITATORE1

Iscrizione alla Newsletter

SHARE THIS:

crea il tuo progetto

Iscrizione alla Newsletter

 

DELIMITATORE1

Mondadori e Assoretipmi

banner-mappa-reti-new-version

23 Luglio, Pordenone: "RETI A CONFRONTO. Come gestire lo sviluppo della Rete d'Impresa"

ASSORETIPMI

vi invita a

RETI A CONFRONTO

Come gestire lo sviluppo

della Rete d'Impresa 

23 Luglio 2018 

Orario 17.30-19.00 

Polo Tecnologico Pordenone 

Via Roveredo, 20  

 

 

 

 

Durante l’incontro, un gruppo di Reti esistenti si confronterà sui vantaggi ottenuti con la creazione della propria Rete di Imprese e su quali soluzioni hanno adottato per superare efficacemente alcune criticità della Rete nella sua fase di sviluppo.

Con la presenza del Direttore del Polo Tecnologico Ing. Franco Scolari e dei delegati della regione Friuli Venezia Giulia di ASSORETIPMI Patricia Araya, Avv. Alessandro Sgrazzutti e dott.ssa Alessandra Gruppi.

 

Partecipazione gratuita previa registrazione

 

pulsante meeting

 


RETI DI IMPRESE, INNOVAZIONE, INTERNAZIONALIZZAZIONE

ASSORETIPMI è l’associazione no-profit nazionale e indipendente di Imprenditori, Reti di Imprese, Professionisti, Manager di Rete e tutte le persone interessate allo sviluppo dell'aggregazione nata dal social network LinkedIn, all'interno del Gruppo RETI DI IMPRESE PMI, che con i propri gruppi verticali conta oggi oltre 40.000 membri.  Non sei ancora associato ad ASSORETIPMI? scopri tutti i vantaggi e le modalità! CLICCA QUI  


5 NOVEMBRE 2018

START CORSO MANAGER DI RETE D'IMPRESA

7° EDIZIONE | ASSORETIPMI & FONDAZIONE MARCO BIAGI

ISCRIZIONI APERTE FINO AL 26 OTTOBRE | 56 ORE | E-LEARNING

Dopo aver formato 600 Manager di Rete nelle 6 edizioni precedenti, torna il Corso più frequentato d'Italia sulle Reti d'Impresa. 
Nuova metodologia didattica, nuovi temi, nuovi focus e trend dal nostro day-by-day con le Reti d'Impresa.

►28 ORE di lezioni in video pillole, 

►28 ORE di sedute online di confronto con i docenti, 

►Webinar di approfondimento, tutoraggio 

ISCRIZIONI APERTE FINO AL 26 OTTOBRE 

►RIDUZIONI PER ASSOCIATI ASSORETIPMI, UNDER 30 E STUDENTI UNIVERSITARI.


ISCRIVITI ORA

Locandina-Manager-di-Rete

Pubblicato inNews
7 Novembre, Vicenza, invito al Workshop "Reti di Imprese per lo sviluppo e l’innovazione"

ASSORETIPMI

vi invita al Workshop

"Reti di Imprese per lo sviluppo e l’innovazione"

Martedi 7 Novembre 2017
Ore 16.00 – 20.00
c/o Dipartimento Scuola d’Arte e Mestieri – Vicenza
Via Rossini 66 (entrata auto) – Via Nicotera 19 (entrata pedonale) 

 

 

 

7novembre-header

 

“V.A.L.O.R.E. Valorizzare Attraverso L’esperienza Organizzare Riorganizzare Eccellenze.
Interventi per il passaggio generazionale e per la valorizzazione del capitale aziendale”. – Anno 2016
Progetto 69/1/1285/2016

Workshop 
"Reti di Imprese per lo sviluppo e l’innovazione"

Martedi 7 Novembre 2017
Ore 16.00 – 20.00
c/o Dipartimento Scuola d’Arte e Mestieri – Vicenza
Via Rossini 66 (entrata auto) – Via Nicotera 19 (entrata pedonale)

Presentazione
Il tema delle aggregazioni e delle collaborazioni tra piccole e medie imprese è oggi strategico per garantire lo sviluppo e la competitività delle aziende stesse. In particolare il Veneto, territorio caratterizzato da eccellenze produttive, presenta la necessità di unire piccole realtà aziendali proprio per raggiungere la massa critica indispensabile per affacciarsi sui mercati esteri o intraprendere percorsi di innovazione tecnologica.
Il workshop, di taglio pratico e con esempi reali di casi di successo, intende affrontare la tematica delle reti d'imprese quale strumento per facilitare lo sviluppo e l’innovazione in ambito aziendale.
Il tutto anche nella logica di "valorizzare le esperienze e competenze di imprenditori/lavoratori "maturi", favorendo lo scambio e il confronto con i "giovani".
Dal punto di vista pratico, l'aggregazione e la collaborazione tra imprese favorisce proprio questo dialogo, in quanto la "messa in rete" di processi produttivi, tecnologici e di mercato porta, inevitabilmente, a valorizzare i “saperi” e le conoscenze di tutti gli attori - appartenenti a diverse realtà imprenditoriali.
Nel contempo, favorisce i processi di continuità d'impresa, in particolare grazie alla maggior apertura delle nuove generazioni a collaborazioni tra aziende diverse.
L'incontro affronta inoltre il "nodo" del credito e della finanza per le reti che, se ben gestito, può favorire i processi collaborativi e d'innovazione.

Programma

16.00 Welcome Coffee
Registrazione Partecipanti

16.30 Saluto introduttivo CPV

Lo stato dell'arte delle Reti d'Impresa: scenari attuali e prospettive future
Eugenio Ferrari, Presidente ASSORETIPMI 
Angelo Amati, Delegato Regionale ASSORETIPMI

Il credito e le Reti di Imprese
Fabrizio Mora, Direttore Generale Veneta Group S.r.l.

Le agevolazioni e le Reti di Imprese
Franco Rasotto, Delegato Provinciale ASSORETIPMI

Fonti finanziarie innovative
Adriano Pettenon – The Social Lender

19.00 Aperitivo di networking

Modera
Paolo Zaramella (StudioCentroVeneto)

Partecipazione gratuita previa registrazione

pulsante meeting

 


RETI D'IMPRESA, INNOVAZIONE, SVILUPPO, INTERNAZIONALIZZAZIONE

ASSORETIPMI è l’associazione nazionale e indipendente di Imprenditori, Reti di Imprese, Professionisti, Manager di Rete e tutte le persone interessate allo sviluppo dell'aggregazione nata dal social network LinkedIn, all'interno del Gruppo RETI DI IMPRESE PMI, che con i propri gruppi verticali conta oggi oltre 40.000 membri. 
adesioni-2018-assoretipmi-res

 



 

 

 

INFOGRAFICA-SONDAGGIO-DEF-gi


 

 RETI AL TOP! 

scopri la nuova sezione dedicata alle Reti di Impresa associate clicca qui

topnews02-reti-al-top


 SPECIALE 'CORSO MANAGER DI RETE 2017', 6° EDIZIONE

 Start Corso 23 Ottobre 2017 | Iscrizioni aperte fino al 18 Ottobre

52 ore in e-learning, modalità "live" e "on-demand"

 CLICCA QUI

Banner-Manager-di-rete-di-impresa-Corso-2017-678-START-gi


banner-mappa-reti-nw11-2016ok

Pubblicato inNews
FIRMA DEL PROTOCOLLO DI INTESA TRA COMUNE DI NAPOLI E ASSORETIPMI

Comunicato Stampa 

FIRMA DEL PROTOCOLLO DI INTESA TRA COMUNE DI NAPOLI E ASSORETIPMI

 

 

 

 

 

 

 

 

Martedì 9 maggio, alle ore 11.00, presso la sede di Manageritalia Napoli in via Medina 40, l'Assessore al Lavoro e alle Attività Produttive del Comune di Napoli, Enrico Panini, e il Delegato Regionale per la Campania di AssoretiPMI, Paolo Fiorentino, hanno firmato l’accordo tra l’Amministrazione Comunale e l’Associazione nazionale che opera nello sviluppo delle Reti di Imprese per le PMI.

Tale accordo è finalizzato al sostegno del tessuto imprenditoriale locale, attraverso la promozione dello strumento delle Reti d'Imprese. In particolare, tra i punti salenti del Protocollo, AssoretiPMI si impegna a garantire con le sue strutture il trasferimento di competenze e conoscenze, l’innovazione dei processi di governo del territorio, il coordinamento di risorse umane e strumentali efficace ed efficiente e la valorizzazione di pratiche condivise, che tengano in giusta considerazione gli elementi di eccellenza presenti sul territorio.

Il Comune di Napoli, dal suo canto, mette a disposizione, per una più capillare diffusione dello strumento delle Reti, i cosidetti “Spazi di Prossimità” istituiti presso le Municipalità cittadine e finalizzati all’erogazione di servizi e prestazioni destinati a cittadini e imprese, anche con incontri dedicati ai singoli imprenditori o a gruppi di essi che, per motivi legati alle specifiche attività, già hanno modo di collaborare tra loro, senza che il rapporto sia ancora regolato da una relazione formale.

Di particolare interesse, la promozione di iniziative che riescono ad aggregare diversi soggetti che, in logica di filiera, hanno necessità di cooperare per lo sviluppo di parchi, orti urbani e coltivazioni (a partire dalla viticoltura che sul territorio cittadino ha forti richiami anche storici e culturali) che, nel rispetto della memoria storica dei luoghi e delle regole, valorizzi l’utilizzo di aree verdi destinandole all’ ”arte del coltivare” e alla costituzione di reti di fornitura dei prodotti detta a “km zero” al cittadino sottraendole all’abusivismo edilizio, alla speculazione ed all’inquinamento ambientale e coinvolgendo giovani in nuove opportunità di lavoro.

Nell’ambito dell’accordo è previsto il tutoraggio ed azioni di accompagnamento per l’utilizzo del micro credito per incentivare lo sviluppo e la crescita della micro imprenditorialità e dell’autoimpiego.

 

Contatti per la stampa:

Ing Paolo Fiorentino - Delegato Regionale Campania ASSORETIPMI

Cell. +39 335 7409400 email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Accordo-Comune-Napoli-Assoretipmi-678


ASSORETIPMI - ASSOCIAZIONE RETI DI IMPRESE PMI è una associazione senza fini di lucro che ha lo scopo di promuovere lo sviluppo imprenditoriale, soprattutto attraverso il perseguimento, la nascita e lo sviluppo delle reti di imprese, fondandone la crescita sui principi della professionalità, dell'etica e della responsabilità sociale di impresa. ASSORETIPMI è organizzata in Delegazioni Territoriali in fase di espansione e copertura nazionale ed estera, Comitati e Dipartimenti. Tutte le informazioni sono consultabili sul portale dell’Associazione www.assoretipmi.it 

Pubblicato inNews
6 Maggio 2016, Roma: ►4°Meeting Nazionale di ASSORETIPMI, al via l'Action Plan Italia!

4° MEETING NAZIONALE

ASSORETIPMI

Al via l'ACTION PLAN ITALIA!

Roma, 6 Maggio 2016

Ore 10:30 - 17:30

Auditorium "Seraphicum"

Via del Serafico,1 00142 Roma EUR 
.................................................
ASSORETIPMI è l'associazione 3.0
nata dal gruppo di Linkedin
RETI DI IMPRESE PMI 

 

 

I materiali del Meeting sono disponibili nell'Area Riservata/Eventi e Corsi/Materiali (accesso con Login). 


 

Il grande appuntamento Italiano per FARE RETE torna il 6 Maggio e stavolta a Roma!

#retidimprese #networking #farerete #futuro #vision #social #innovazione #cambiamento #PMI #emozioni #fiducia #rilancio #impresafemminile #internazionalizzazione #sviluppo #coraggio #energia #donneinrete #startup #lavoro #assoretipmi #ilfuturoinrete #disruptive #prototype #crossroad

 6maggio-BANNER01-relight 

...mentre lavoriamo sul futuro diamo già forma al presente, in #rete

Quest'anno la Giornata delle Reti di Impresa - il Meeting annuale Nazionale di ASSORETIPMI - presenta una grande novità, quella dell'ACTION PLAN ITALIA, il nuovo disruptive concept di ASSORETIPMI che innova il modo di "fare rete" usando il digitale per vivere il reale. Parte dall'ascolto di oltre 40.000 voci da 5 anni ad oggi nei nostri Gruppi di Linkedin e poi sempre più da 4 anni con ASSORETIPMI in ogni ambiente virtuale e fisico e nei nostri 220 eventi.

Oggi le reti di imprese sono 2.793, includono 13.978 Imprese - un nuovo mercato di nuove prospettive e nuove esigenze per attuarle - e una forza occupazionale di oltre 100.000 posti di lavoro

I dati attuali datati 3 Aprile 2016 (periodo di riferimento 31 Marzo da fonte Infocamere, vedi la Mappa delle Reti di Imprese di Assoretipmi) registrano un aumento di 460 imprese (nel mese precedente l'incremento era stato di "sole"304 imprese) e di ben +94 Contratti di Rete (nel mese precedente le nuove Reti erano state 56). Una crescita che si conferma in pieno anche in termini percentuali su base annua con un trend di oltre il +30% sul totale generale.  

Un trend positivo in Italia, forse caso unico nell'attuale scenario, da preservare e accrescere sempre di più.

 

Il Meeting 

Con questo meeting ricco di testimonianze e di esperti sul cambiamento della società, sulle Reti d'Impresa e sulle relazioni umane e professionali, vogliamo proporre una giornata dedicata a esplorare e approfondire le nuove modalità e gli strumenti più efficaci per creare  alleanze strategiche e vincenti.

Focus:

Networking e Reti d’impresa, innovazione e cambiamento, come le reti sociali e le aggregazioni strategiche tra imprese stanno cambiando il nostro modello di sviluppo. Ancora una volta è il concetto di Rete, intesa anche come Rete di persone oltre che come Reti di imprese, il grande driver per il rilancio. 
 

P R O G R A M M A

10,30  Registrazione partecipanti

10,45  Inizio Meeting

Action Plan Italia (Parte prima) | Oltre il social network, gli strumenti per generare nuove opportunità.
Eugenio Ferrari, Presidente ASSORETIPMI e Fondatore del Gruppo di LinkedIn RETI DI IMPRESE PMI

Monica Franco, Vicepresidente ASSORETIPMI         

Impresa e territorio nel Contratto di rete.
Giuseppe Capuano, Economista - MISE Ministero dello Sviluppo Economico.

Dove vanno e a cosa servono le Reti di Imprese? I numeri, l'ecosistema, i trend, i risultati.
Monica Franco, Vicepresidente ASSORETIPMI.

La Certificazione del Manager di Rete, lavori in corso!
Paolo Fiorentino, Delegato Regionale per la Campania ASSORETIPMI

I Future Game™ per indagare gli scenari futuri e costruire reti vincenti.
Paolo Santinello (Klink) - Strategic Partner Future-IQ

Quali strumenti per finanziare Reti, PMI e Start Up?
Carlo Pignatari, Esperto di Innovazione e Finanza straordinaria

Share for More
Alberto Consani, Artax Consulting Group

Speffy: l’innovazione sportiva firmata Dasir Tech
Salvatore Rullo, Dasir Tech

Facilitare la crescita dell'internazionalizzazione, progetto NETFasianworldwide 
Gianni Gregoris, International Business Development China, India and Southeast Asia 

13,00 – 14,30  Lunch & Networking

14,30  - Ripresa Meeting

Cambiare poco per cambiare tanto
Stefano Santori, Formatore e Consulente d’Impresa, Senior Partner Challenge

Lancio Progetto nazionale di Reti d’impresa nell’Edilizia scolastica col Project Financing.
Davide Vicario, Consulente ed esperto di Project Finance vedi abstract Progetto

Special Practice Reti di Impresa | “Le Tessitrici di Reti”, Donne d’impresa che sanno creare alleanze:

- Fare rete e moltiplicarla, l’esperienza di un’imprenditrice attiva in 5 Reti di Imprese.
  (
Settori Aerospazio, Arredo bagno, Impiantistica industriale e civile, Subfornitura industriale di fascia alta,  
  Consulenza Specialistica alle Reti di Impresa).
  Cinzia Coppola -  Imprenditrice, Manager di Rete e Vicepresidente della Rete MRONet.it

- Vincere contro i mulini a vento, la sfida di una Rete dell’editoria
  Letizia Pini, Imprenditrice,  Fondatrice Rete RIEL Publishing

- Sviluppare il Fashion Made in Italy con le Reti d’Impresa
  Patrizia Zanoni, Manager di Rete, Rete Italian Life Style, Rete Exclusive Fashion Italy

Spazio Internazionalizzazione | La copertura internazionale,  iniziative e Progetti di ASSORETIPMI,
Eugenio Ferrari, Presidente ASSORETIPMI, Avv. Donato Nitti, Delegato Regione Toscana e Delegato per Shanghai di ASSORETIPMI

Action Plan Italia (parte seconda) | Le Call-to-Action per governare gli acquisti di gruppo.
Sergio Giordano, ProcOut, esperto di Procurement 

Il Conto Corrente Emozionale di Rete 
Monica Franco – Vicepresidente ASSORETIPMI

Sessione domande e risposte dal pubblico.

Moderatore: Renato Votta – Direttore RoadTV Italia

*Il programma può subire variazioni. 


Come partecipare al Meeting:

Come nelle edizioni precedenti, oltre agli associati di ASSORETIPMI, sono invitati a partecipare anche tutti i membri del gruppo RETI DI IMPRESE PMI e tutti coloro che sono interessati alle Reti che abbiano intenzione di aderire e partecipare alle nostre iniziative.

Importante: e' previsto un contributo organizzativo di 25,00 euro a persona, una volta effettuata l'iscrizione si aprirà la pagina con le modalità di pagamento, che riceverete comunque anche via email.

Per motivi organizzativi è necessaria l'iscrizione online:

pulsante meeting

 

 I nostri Sponsor 

         artax-acg         Speffy-by-DASIR-TECH-res

      infodinamica      Logo-gregoris-res   procout-hr-resize-400            

 

        logo sgm energy  megastore-400      CMB-CONSULTING-resize     logo-road-tv

                                piacentini-logo-completo-nero             challenge-network

 

                        TEAMRETI-ITALIA-rete-di-imprese         Logo DC - IT Division-resize-res


                      logo-retelit           logo-FASI-RESIZE

 

Sponsor Istituzionali  

smau-logo RED      FondMBiagi-large

 

  

Come diventare SPONSOR del Meeting Nazionale ASSORETIPMI

sponsor-resCome per le precedenti edizioni, il meeting offre un'opportunità di grandissima visibilità in tutti i suoi momenti (prima, durante e dopo l'evento) in tutti i nostri canali di divulgazione on e offline e all'interno della manifestazione. Gli Sponsor interessati all’iniziativa possono scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  oppure scaricare direttamente il Piano Sponsorship

Vieni a conoscere i nostri Sponsor, clicca qui

Dove si tiene il Meeting:

Il prestigioso Auditorium del Seraphicum è situato all’interno della  Pontificia Facoltà Teologica “San Bonaventura” e del Collegio Internazionale “Seraphicum” in un ambiente immerso nel verde del quartiere Eur. 

Come arrivare: 

L’Auditorium del Seraphicum è situato in via del Serafico 1, Roma Eur. 

Facilmente raggiungibile in treno, in aereo (15 minuti dall’Aeroporto Leonardo da Vinci), in auto (disponibile parcheggio interno). 

Dalla Stazione Termini e dalla Stazione Tiburtina: Metro Linea B, capolinea fermata Laurentina, 5 minuti a piedi.    


Come associarsi ad ASSORETIPMI

Aderire ad ASSORETIPMI vuol dire entrare a far parte di una grande rete di persone e relazioni di valore capace di cogliere le esigenze e sviluppare le opportunità che il mercato esprime. Scopri tutti i vantaggi e le modalità ! CLICCA QUI  

banner-adesioni-2016 


 Il Seraphicum

 seraphicum


 I link alle precedenti edizioni del Meeting Nazionale ASSORETIPMI:

14 Marzo 2015 - 3° Meeting Nazionale ASSORETIPMI

8 Marzo 2014 - 2° Meeting Nazionale ASSORETIPMI 

1°Dicembre 2012 - 1° Meeting Nazionale ASSORETIPMI

 


 

banner-mappa-reti-nw11-2016ok

 

ASSORETIPMI è l’associazione no-profit nazionale e indipendente di Imprenditori, Reti di Imprese, Professionisti, Manager di Rete e tutte le persone interessate allo sviluppo dell'aggregazione nata dal social network LinkedIn, all'interno del Gruppo RETI DI IMPRESE PMI, che con i propri gruppi verticali conta oggi oltre 40.000 membri.  

Non sei ancora associato ad ASSORETIPMI? scopri tutti i vantaggi e le modalità! CLICCA QUI  

banner-adesioni-2016

 

banner-mani-assoretipmi   

Pubblicato inNews
11 Marzo, Isernia: "Area di crisi, prospettive e opportunità per il rilancio del Molise"

ASSORETIPMI 

Delegazione del Molise 

ti invita a 

"Area di crisi: 

prospettive e opportunità per il rilancio del Molise"

11 Marzo, dalle ore 10:30 alle 14:30

c/o Auditorium I.S.I.S "Fermi-Mattei"

Viale dei Pentri - Isernia

 

 

L'ing. Emanuela Sassi, Delegata Regionale di ASSORETIPMI per il Molise, ha il piacere di invitarvi a questo importante incontro:

SEMINARIO 11.03.2016 locandina-res

 

Pubblicato inNews
15 Aprile, Nereto (TE): AGGREGAZIONI DI IMPRESE IN "RETE". TURISMO, SVILUPPO, TERRITORIO

 ASSORETIPMI ti invita al

MEETING REGIONALE ABRUZZO

Mercoledì 15 Aprile 2015 ore 15.00 - 18,30

NERETO (TE) C/O SALA S.ALLENDE COMUNE DI NERETO (TE)

 

 

 

 

ABRUZZO 

AGGREGAZIONI DI IMPRESE IN "RETE". TURISMO, SVILUPPO, TERRITORIO

 

P R O G R A M M A 

15.00 Registrazione dei Partecipanti

Moderatore Maurizio Corini - Consigliere Comune Nereto - Sportello AgevoLavoro

15.30 - 17.00 

Saluti del Sindaco di Nereto Giuliano Di Flavio

Presidente Eugenio Ferrari - Vice - Presidente Monica Franco Assoretipmi.

Assessore all'Agricoltura Regione Abruzzo Dino Pepe - Aggregazioni di Imprese e Valorizzazione del Territorio

Direttore Generale Abruzzo Sviluppo Spa Riccardo Bertazzo - La Regione Abruzzo e i contratti di rete

Federalberghi Abruzzo Giammarco Giovannelli - Il Sistema turismo in Abruzzo

17.00 Pausa Caffé

17.15 - 18.15  Sessione Case histories

Case history 1 DMC Hadriatica - Giuseppe Vagnozzi

Case history 2 Abruzzo e Piceno Intour - Dario Di Carlo

Case history 3 MPN Rete Porti turistici - Enrico Bertacchi

Case history 4 Turismi, Passioni e Reti - Stefano Libertà

Case history 5 In. Tour Unione Turismo Abruzzo - Marco D'Ovidio

18.30 Dibattito e conclusioni

La partecipazione è gratuita previa registrazione

 pulsante-meeting-678

 

Per informazioni:

Referente Abruzzo - Dott. Dario Di Carlo 320.7159260 e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Partner AgevoLavoro - Dott. Maurizio Corini 348.2802729 e-mail  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 


 

 

 


Reti di Imprese, Innovazione, Trasferimento Tecnologico, Capitale Umano.
ASSORETIPMI è l’associazione nazionale indipendente di Imprenditori, Reti di Imprese, Professionisti, Manager di Rete e tutte le persone interessate allo sviluppo dell'aggregazione nata dal social network LinkedIn, all'interno del Gruppo RETI DI IMPRESE PMI, che con i propri gruppi verticali conta oggi oltre 26.000 membri.

 

Per partecipare alla crescita di questo progetto che si sta affermando in tutte le regioni italiane e anche all'estero VAI QUI

 

banner-mani-assoretipmi

 

Pubblicato inNews
Arese, 17 Maggio, ASSORETIPMI ti invita al: "Workshop su lavoro e sviluppo territoriale"
Sabato 17 maggio 2014, ore 9.00
Auditorium Aldo Moro, viale Varzi 13 - Arese
 
                      
       Città di Arese - Comune di Milano
"Il primo obiettivo di un’impresa è durare nel tempo"
 
Il 2014 è il sesto anno di crisi strutturale del sistema produttivo e commerciale nazionale. Una lunga congiuntura negativa che ha profondamente modificato il perimetro delle imprese anche nel nostro territorio, colpendo con particolare virulenza il sistema delle piccole e medie imprese sottocapitalizzate che in Lombardia rappresenta oltre il 95% dell’esistente.
 
Il prezzo di un tale contesto è ovviamente la perdita di quote significative di lavoro e occupazione, causa prima dell’impoverimento di un territorio e d’incertezza per il futuro.
 
La nostra città non sfugge a questa logica, a cui si aggiunge la chiusura della grande fabbrica e del suo indotto nel corso di un ventennio, tra promesse mancate e aspettative deluse. Una città che vive il paradosso di essere conosciuta nel mondo per ciò che non ha più: l’Alfa Romeo.
Una città che proprio da quell’assenza (e da quell’eredità) può ripensare se stessa in relazione a come saprà riqualificare la grande area ex Alfa Romeo, trasformando quello che negli ultimi anni è stato fattore di crisi in catalizzatore di opportunità, oltre l'Expo.
 
È il momento di creare le occasioni per attrarre investimenti, sperimentare forme di organizzazione del lavoro anche non tradizionali, costruire percorsi di accesso al lavoro sfruttando le risorse pubbliche e private, costruire sistemi di rete pubblici e privati in grado di fornire conoscenze al sistema della PMI e della microimpresa in ordine all’accesso alle risorse disponibili nella vasta programmazione nazionale e comunitaria sottoutilizzata.
 
Ci proponiamo quindi di aprire un confronto per avviare la riflessione sulla prospettiva del territorio, a partire dalla presentazione al collegio di vigilanza dell’Accordo di Programma per la riqualificazione dell'area ex Alfa Romeo della nuove linee di indirizzo approvate dai Comuni di Arese e Lainate a integrazione del protocollo.
 
Il Sindaco
Michela Palestra
 
L'Assessore a Politiche del lavoro,
Sviluppo e Attività di impresa
Attuazione Accordo di Programma
ex Alfa Romeo
Giuseppe Augurusa
 
 
PROGRAMMA
 
9.00 Saluto del Sindaco di Arese, Michela Palestra
 
9.15 Tavolo 1: Strumenti per l’incontro tra domanda e offerta di lavoro
Fabio Colicchio Associazione Prospettive
Mauro Colombo CNOS - FAP
Antonio Accorinti AFOL nord ovest
Coordina Barbara Scifo, Assessore con delega a Politiche sociali - Politiche giovanili - Associazioni e terzo settore
 
10.15 Tavolo 2: Il territorio come fattore di sviluppo tra EXPO e l’area ex Alfa Romeo
Luciano Venturini ComunImprese Scarl
Enrico Parolo Distretto 33
Dario Ferrari AIL Rho
Coordina Enrico Ioli, Vice Sindaco con delega a Lavori pubblici - Urbanistica - Edilizia privata e pubblica - Ambiente - Viabilità
 
11.15 Tavolo 3: Innovazione, ricerca e reti d’impresa, le nuove frontiere del lavoro
Sabrina Bianchi Piano C
Ivan Pilati Trentorise
Eugenio Ferrari ASSORETIPMI
Coordina Eleonora Gonnella, Assessore con delega a Personale - Trasparenza e partecipazione
- Semplificazione amministrativa - Innovazione - Fund raising
 
12.15 Le nostre proposte per lavoro e sviluppo
Intervento di Giuseppe Augurusa, Assessore con delega a Politiche del lavoro, Sviluppo e Attività di impresa, Attuazione Accordo di Programma ex Alfa Romeo
 
12.30 Il primo obiettivo di un’impresa è durare nel tempo
Premiazione della Minola arredamenti 1864 Snc
 
12.45 Interventi conclusivi di:
Alberto Landonio Sindaco di Lainate
Piermauro Pioli Sindaco di Garbagnate Milanese
Pietro Romano Sindaco di Rho
Michela Palestra Sindaco di Arese
 
14.00 Conclusione lavori
Coordinano i lavori della giornata Giuseppe Augurusa e Roberta Tellini, Assessore con delega a Bilancio - Sicurezza e vigilanza - Mobilità. Nel corso della mattinata sarà possibile acquisire materiale informativo di tutte le iniziative presentate nel workshop negli appositi spazi predisposti.
 
 
PARTECIPAZIONE
 
La partecipazione al workshop è libera e aperta al pubblico
 
 
SI RINGRAZIANO PER LA PREZIOSA COLLABORAZIONE
 
Amministrazioni Comunali: Arese, Lainate, Garbagnate Milanese e Rho.
 
Afol Nord Ovest
Ente strumentale della Provincia di Milano e dei 15 Comuni dell’area nord ovest di Milano: Arese,
Baranzate, Cesate, Cornaredo, Garbagnate Milanese, Lainate, Limbiate, Pogliano Milanese, Pero, Pregnana Milanese, Rho, Senago, Settimo Milanese, Solaro, Vanzago. È attiva sul territorio per offrire servizi in tema di formazione, orientamento e lavoro.
www.afolnordovestmi.it
 
AIL Rho
fondata nel 1984 come associazione indipendente da un gruppo di Imprenditori del Rhodense
animati da volontà di coesione delle imprese del territorio. Sono ascrivibili all'iniziativa dell'Associazione l'apertura a Rho di una sede decentrata della Camera di Commercio e il mantenimento della Pretura, divenuta poi Tribunale. In prima fila per portare nell'area di Rho-Pero l'insediamento del Polo esterno della Fiera Campionaria di Milano e il prolungamento della linea Metropolitana. Promotrice del progetto Food Expo.
 
Associazione CNOS FAP Regione Lombardia
Fondato nel 1978, il Centro Nazionale Opere Salesiane - Formazione e Aggiornamento professionale ha una sua sede ad Arese, all’interno delle strutture del Centro Salesiano “San Domenico Savio”, quest’ultimo fondato da don Della Torre come casa di rieducazione nel 1955, nel giorno in cui i Salesiani sono succeduti in Arese all'Associazione Nazionale Cesare Beccaria. Oggi la struttura promuove attività di formazione professionale iniziale, con corsi triennali e di quarto anno per l’assolvimento dell’obbligo di istruzione, nonché nella formazione permanente e continua di adulti e aziende. Opera soprattutto nei settori automotive, legno-mobili, elettrico, grafico, meccanico, turistico/alberghiero.
www.salesianiarese.it
 
ASSORETIPMI
Associazione Reti di Imprese PMI, i cui associati sono Imprese, Professionisti e Reti, è impegnata a 360° nello sviluppo della cultura e nella creazione delle Reti di imprese, ed è operativa in quasi tutte le regioni Italiane attraverso la sua struttura di Delegazioni territoriali. Sono già presenti inoltre diverse Delegazioni Estere. Tra le partnership più rilevanti SMAU e FONDAZIONE MARCO BIAGI. Ha già al suo attivo oltre settanta eventi realizzati in due anni in tutti i territori. Si propone in funzione di un partner operativo con una fortissima capacità di fare scouting di imprese per la formazione di nuove Reti anche transnazionali.
 
ComunImprese scarl
L’agenzia di sviluppo dell’area nord-ovest nasce nel marzo del 2002 dalla trasformazione della Società Impresa 2000, un consorzio di imprese dell’area operativa fin dal 1997 nelle aree della Amministrazioni Comunali: Arese, Lainate, Garbagnate Milanese e Rho.gestione di Progetti Comunitari, del fund raising, della formazione professionale e della sperimentazione sullo sportello Unico per le Imprese. A capitale prevalente pubblico è partecipata dai Comuni di Arese, Cornaredo, Garbagnate Milanese, Lainate, Pogliano Milanese, Pregnana Milanese, Senago, Settimo Milanese, Vanzago e da partner privati. Promotore del documento “Una strategia per il nord ovest” sull’integrazione all’Adp Ex Alfa.
www.comunimprese.it
 
Distretto 33
Consorzio fondato nel 2009 con l’intento di aggregare attorno a un unico soggetto imprese del territorio, capaci di mettere in campo know how, tecnologie e capacità produttive di alta qualità. Volontà del consorzio è acquisire a beneficio degli aderenti commesse pubbliche e private, partecipare a bandi di gara e generare una rete virtuosa di contatti e collaborazioni per lo sviluppo di attività utili al territorio, promuovere l’offerta degli aderenti presso le rappresentanze  diplomatiche e d’affari dei Paesi espositori. La sede operativa del consorzio è a Rho, a poche centinaia di metri dal Polo esterno di FIERAMILANO e dall’area che diventerà il “recinto” di Expo. Nel 2010 ha ricevuto dal “Patto per il Territorio del Nord-Ovest” l’incarico di coordinamento, segreteria e supporto al Patto stesso per le attività di marketing e comunicazione esterna. Nel 2012 ha lanciato “Progetto Crescita”, che si è tradotto per alcune aziende aderenti in forniture di servizi verso gli assegnatari dei primi lavori per EXPO 2015.
 
Piano C
Nato a Milano nel 2012 come servizio di co-working e servizi per le donne, si sviluppa e si rivolge alle aziende che vogliono conciliare la vita privata dei propri dipendenti con le opportunità di crescita e sviluppo, a chi cerca spazi di lavoro condivisi e sostenibili, alle istituzioni alla ricerca di nuovi e più inclusivi modelli di organizzazione del lavoro. Piano C è vincitrice del primo premio come “miglior innovazione sociale in Europa” e proporrà un'altra modalità di lavoro possibile.
www.pianoc.it
 
Prospettive
associazione per il futuro d’impresa operante nella formazione e riqualificazione professionale con l’obiettivo di supportare le aziende nel reperimento e nell’utilizzo di Fondi capaci di ridurre o di azzerare i costi della formazione interna. Tale opportunità sarà offerta anche alle piccole e
microimprese attraverso semplici aggregazioni di rete costituite allo scopo.
www.associazioneprospettive.com
 
Trentorise
Partner fondamentale della rete ICT all'interno dell'Istituto europeo di innovazione e tecnologia. Ospita la sede del nodo italiano dell'EIT ICT Labs. Catalizzatore di innovazione, contribuisce alla trasformazione attraverso Information and Communications Technology (ICT) del Trentino in un'economia della conoscenza competitiva e dinamica finalizzata allo sviluppo sostenibile e la qualità della vita. Le più grandi risorse si trovano nelle persone appassionate che lavorano nel campo della ricerca, dell'innovazione e della formazione professionale di alto livello. Ricerca, innovazione e sviluppo sono la chiave di volta del futuro se pongono al centro la qualità delle risorse umane come fattore primario di competitività.
www.trentorise.eu
 
Comune di Arese
Via Roma, 2
20020 Arese (MI)
telefono 02 935271
fax 02 93580465
www.comune.arese.mi.it
Pubblicato inNews
4 Aprile Meeting interregionale Puglia e Basilicata: il Sud si evolve

Riflessione, riprogettazione, innovazione e, soprattutto, azione. Questi i termini chiave del meeting interregionale di AssoRetiPMI delegazione Puglia e Basilicata, previsto per il 4 aprile, a partire dalle ore 9.30 presso la sala De Deo di Gioia del Colle (Bari).
L’incontro, dal significato titolo “Il Sud che si evolve” avrà inizio con l’intervento del sindaco Sergio Povia che inviterà l’uditorio a riflettere su “Enti locali ed impresa-nuovi spazi pubblici”, seguito dall’analisi del professore dell’ Università degli studi di Bari Federico Pirro rispetto alla “Situazione economica in Puglia e Basilicata”. Eugenio Ferrari, presidente nazionale di AssoRetiPMI, si occuperà di affrontare la pregnante tematica de “Le reti d’impresa in Italia”, seguita da Nicola Mele, presidente di “Nuova Costruttività”, che, con particolare riferimento alle start-up, presenterà un intervento dall’ efficace titolo “Imprenditori non si nasce si diventa. Ma da giovani”. La parola poi a Danilo Piscopo, presidente provinciale FIPAV, che soffermerà l’attenzione su “Lo sport al servizio del territorio”, affrontando il legame, spesso sottovalutato e in questo particolare caso saggiamente invertito, tra realtà sportive e territorio. “Internazionalizzazione come crescita” sarà, invece, la tematica affrontata dall’ingegner Giuseppe Papaleo, presidente Associazione IASEM. Spazio, poi, a diversi case history partire dalla rete di impresa, nel settore turistico, “ ApuliaNet”, presentata da Mario Caezza. Diego Palumbo presenterà la rete “Stone solution”, relativa al settore edile. A Carmelo Buttazzo il compito di parlare della rete agroalimentare “Diversità in concerto”, seguito da Giuseppe Ferrucci con “Moda fashion Italia” e Licia Stasi, impegnata nella presentazione della neo-nata rete di servizi “Happy Network”. Modera l’incontro Maria Cristina De Carlo. L’evento, che vede il patrocinio del Comune di Gioia del Colle, si svolge in collaborazione con “Happy Network” e vanta come media partner “4-Raccontare per costruire” e come partner tecnologico “InfoAziende”. Non mancate a questo evento: con la rete, strumento per crescere e valore aggiunto, si può ricostruire il futuro e riprogettare il territorio.

manifesto 4 aprile 1

 

pulsante meeting

Pubblicato inNews
Piemonte, nuovi contributi a fondo perduto per le reti d'impresa

impresanews.it

Nel mese di settembre è prevista l’apertura in Piemonte di una nuova misura che agevola la costituzione delle reti di imprese.
Si tratta della misura 1.4 “Cluster, reti e aggregazioni di imprese” che rientra all’interno del Programma Pluriennale di intervento per le Attività Produttive 2011/2015.

La misura è finalizzata a sostenere i processi di aggregazione e integrazione tra le imprese, anche attraverso la forma del contratto di rete, per favorire la qualificazione e lo sviluppo del sistema, potenziare la forza contrattuale delle imprese e accrescerne la competitività sui mercati nazionali e internazionali.
Sono ammesse all’agevolazione le micro, piccole e medie imprese con sede operativa in Piemonte, appartenenti ai settori Industria, Artigianato, Commercio, Servizi alla produzione aggregate nelle varie forme previste. Per ottenere gli incentivi l’aggregazione deve essere costituito da un numero minimo di 3 aziende in possesso di tutti i requisiti di ammissibilità.
Potranno partecipare anche i soggetti senza i requisiti richiesti dalla misuara (es. grandi imprese, imprese con sede al di fuori del territorio della Regione Piemonte, centri di ricerca, ecc...), ma in questo caso on potranno essere beneficiari di contributi.
L’agevolazione prevista è un contributo a fondo perduto del 20%, con un importo massimo pari a 200.000 euro per progetto.

Sono agevolabili gli interventi relativi a programmi imprenditoriali di costituzione, sviluppo e promozione di aggregazioni attraverso contratti di rete, ATI, Consorzi, Società consortili, ecc.., finalizzati a incrementare l'efficienza dei processi produttivi e distributivi, nonché la capacità innovativa delle imprese. Le spese devono essere sostenute dopo la presentazione della domanda.

Ecco le spese che si possono finanziare:

  • investimenti materiali: impianti, macchinari, attrezzature;
  • investimenti immateriali: trasferimenti di tecnologia mediante l'acquisizione di diritti di brevetto, licenze, know how o conoscenze tecniche non brevettate, reti di vendita in Italia e all'estero, progetti per marketing mix, internazionalizzazione delle imprese, collaborazioni con centri di ricerca pubblici e privati, ricerca e sviluppo;
  • servizi di consulenti esterni, comprese le associazioni di categoria e loro enti strumentali, mirati alla promozione, costituzione e sviluppo dell'aggregazione;
  • per i contratti di rete, la prestazione del "manager di rete" (temporary manager o manager condiviso dalla rete di imprese) dedicato alla conduzione, coordinamento e gestione delle attività del programma di rete;
  • personale dei soggetti aggregati per lo svolgimento dell'attività di costituzione, sviluppo e promozione dell'aggregazione.

La dotazione finanziaria della misura ammonta a 2.100.000 euro.


FONTE: www.impresanews.it

Vai all'articolo in originale

 

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE NEL GRUPPO DI LINKEDIN RETI DI IMPRESE PMI

 

Aderisci e sostieni anche tu ASSORETIPMI

 

BANNER HOME PROVA 01

 

 

Pubblicato inFinanziamenti
Superata quota 300 - ora serve un colpo di reni !

Superata quota 300 - ora serve un colpo di reni !

a cura dell’ing. Roberto Tononi 

Leggo con interesse, sul sole24ore online, l’articolo “Con le reti d’impresa si fa sviluppo” del 14 maggio 2012, nel quale Aldo Bonomi, vicepresidente di Confindustria e presidente di Retimpresa, segnala che sono stati ormai formalizzati 327 Contratti di Rete, che coinvolgono 2000 imprese e, quindi, una media di 6 imprese per rete; ed aggiunge che, a questo punto, “serve un colpo di reni” sia “ da parte del sistema imprenditoriale, che deve cogliere questa opportunità in modo sempre più consistente”, sia “da parte del Governo, che deve credere con ancora maggiore forza in questo strumento innovativo per ridare fiato alla nostra economia”.
Riguardo a questo secondo punto, Bonomi sollecita:
- la rapida attuazione delle semplificazioni amministrative, per esempio per l'avvio di nuove attività nel campo urbanistico, nell'impiego dei macchinari, nella rendicontazione degli incentivi e per i sistemi di certificazione;
- l’attuazione di quanto previsto dal recente Statuto delle Imprese che, recependo lo Small Business Act, include le reti di impresa tra i soggetti che possono partecipare alle gare d'appalto;
- l’aumento, da 48 ad almeno 100 milioni di euro, del fondo dedicato agli sgravi fiscali relativi al differimento d’imposta sugli utili reinvestiti in rete;
- il riconoscimento del Contratto di Rete nella UE, per permettere collaborazioni imprenditoriali a rete, anche al di fuori del territorio nazionale.

Qui ,vorrei, invece, avviare una discussione sul primo punto del sollecito di Bonomi , quello rivolto al sistema imprenditoriale: in cosa deve consistere, in tal contesto, il colpo di reni ?

Nei due articoli già pubblicati in questa rubrica, abbiamo analizzato le esigenze da cui nasce l’iniziativa sul Contratto di Rete: la ripresa della crescita ed il recupero di competitività attraverso l’incremento dimensionale del nucleo di base del nostro sistema produttivo, nucleo di base che dovrà tendere ad essere costituito da aggregati a rete di PMI, piuttosto che da PMI operanti ,ognuna, per proprio conto.
Abbiamo, inoltre, visto quali sono le caratteristiche distintive delle reti d’impresa che si costituiscono nell’ambito del Contratto di Rete:
- la leggerezza dei vincoli tra partner, che tradotto in soldoni significa “vincoli da applicare con flessibilità, verificandone, di volta in volta, gli effettivi vantaggi”;
- la parità di rappresentanza dei partner in rete;
- le regole di collaborazione operativa tra partner, da essi condivise prima di entrare in rete ed associate a vantaggi economici evidenti e misurabili, per verificare che detti vantaggi siano maggiori dei costi che la collaborazione comporta.

Abbiamo anche accennato alle tante opportunità, che la cooperazione in rete offre di “guadagnare subito di più”. Al lettore attento, non saranno però sfuggite le reali difficoltà che si celano dietro queste opportunità.

Abbiamo, innanzi tutto, notevoli difficoltà di carattere puramente gestionale; difatti, tutte le opportunità di trarre maggiori profitti dall’operare in rete richiedono, inevitabilmente, livelli di collaborazione tra i partner sostanzialmente maggiori di quelli ai quali essi sono abituati; ciò significa che dovranno essere pronti a rinunciare a vantaggi immediati a favore di benefici che la rete, nel suo complesso, raccoglierà e che, poi, ridistribuirà opportunamente tra i partner . L’intero modus operandi è architettato in modo da prospettare vantaggi netti per i singoli partner; ma la tempistica, solitamente, contribuisce a mettere in salita la strada da percorre, poiché prima bisogna cedere qualcosa e solo poi si ottiene qualcos’altro di maggior valore. Ad esempio, l’approccio del contratto unico multilaterale, di tipo Revenue Sharing, suggerito per gestire gli scambi di risorse produttive tra i partner di rete, promette di far raccogliere alla rete, e così anche a ciascuno dei suoi partner, maggiori proventi dalle vendite sul mercato finale e quindi maggiori profitti, ma solo se i partner rinunciano a consolidare il loro mark-up già col cedimento della loro fornitura al partner di rete che funge da utilizzatore di quella stessa fornitura.
Si tratta, in sostanza, di far funzionare la rete come una moderna squadra di calcio, nella quale a ciascun giocatore sono richieste non solo le azioni che gli competono per il suo specifico ruolo, ma anche quelle di supporto ai ruoli degli altri giocatori: “..ci si deve difendere in 10..” e quindi all’attaccante, anche se super campione, è richiesto di correre in difesa quando la squadra avversaria è in attacco.
E’ evidente, qui, il ruolo fondamentale dello allenatore, l’equivalente del nostro manager di rete, nel convincere ogni giocatore e l’intera squadra ad adottare una mentalità orientata alla muta cooperazione in campo. Così evidente che i compensi degli allenatori arrivano, oggi ,a cifre stratosferiche; così importante che si sono costituite, per questi professionisti, scuole di formazione di altissimo livello.
Si deve, inoltre, tener conto del fatto che, nella Rete d’Impresa, l’espletamento di questo ruolo è ben più arduo che nella squadra di calcio: lì il giocatore viene pagato per ubbidire alle direttive dello allenatore; nella Rete, invece, il manager deve guidare soggetti che, come abbiamo visto, operano in condizioni paritetiche ed alla Rete sono legati da vincoli deboli; sono, inoltre, soggetti che è difficile qualificare come dipendenti dal manager di rete, per il quale, quindi, non è così difficile anticipare che non può che avere vita dura.

Ma oltre a quelle di natura squisitamente gestionale, abbiamo pesanti difficoltà di carattere tecnico: gli esempi che abbiamo fornito, nell’articolo precedente pubblicato su questa rubrica, pur essendo stati solo accennati superficialmente, fanno intuire che gli obiettivi di maggior competitività, innovazione e profittabilità della rete si possono ottenere solo attraverso approcci operativi che sono , per loro natura, piuttosto complessi e, purtroppo, zeppi di tecnicismi.

Il ricorso all’informatica è essenziale per alleggerire il peso di questi tecnicismi; servono però applicazioni software sviluppate ad hoc, che cominciano ad essere fornite da quelle organizzazioni che per prime si sono mosse per erogare servizi di supporto alle reti d’imprese. Tra queste organizzazioni, la società Pro-CORA, spin-off dell’ENEA (chi è interessato trova in http://ENEA/servizi CORA una sintesi dei servizi offerti e può contattare l’A.D., ing. Gilda Massa, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ).
Però, le funzionalità che devono essere attuate da dette applicazioni software sono molto delicate perché toccano il nervo degli interessi economici dei partner ; pertanto, è impensabile affidarsi completamente agli automatismi dell’informatica: questi vanno visti come essenziali coadiuvanti, ma non si potrà mai fare a meno dell’ opportuno intervento del manager di rete, delle sue capacità di coordinamento e di comunicazione e della sua competenza nell’utilizzo intelligente di quelle stesse funzionalità che egli/ella dovrà, pertanto, conoscere.

Queste brevi considerazioni, a mio parere, ci portano a concludere che poiché la gestione delle Reti d’Impresa, costituite con Contratto di Rete, è tutt’altro che banale, soprattutto dal punto vista operativo, in altre parole dal punto di vista delle cose che in concreto si devono fare per trarne importanti vantaggi, quel colpo di reni, che Bonomi giustamente sollecita, è forse bene che, ad oggi, sia rivolto ad aumentare la sensibilità delle imprese a queste problematiche e, soprattutto, a procedere rapidamente verso la disponibilità di un insieme di professionisti opportunamente attrezzati per ricoprire quel difficile ruolo del manager di rete.

E’ in questa importante prospettiva che vanno viste le iniziative, che sono già nate o stanno per nascere, rivolte alla formazione dei manager di rete; tra queste iniziative, non posso, qui, non menzionare quella che si sta organizzando nell’ambito della nostra stessa associazione e che sarà disponibile, tra breve, come “20 ore di percorso formativo su: IL TOOL KIT OPERATIVO DEL MANAGER DI RETE”.

 

Segui la discussione nel Gruppo di LinkedIn RETI DI IMPRESE PMI 

BACK2 Torna alla rubrica "Il Punto sulle reti" di Roberto Tononi

  

 

BANNER HOME PROVA 01

Pagina 1 di 2

I Cookie ci aiutano a fornirvi un servizio migliore. Cliccando su "Accetta" o continuando a navigare accettate il loro utilizzo. Privacy Policy.