Salta al contenuto principale

FIDEIUSSIONI PARZIALMENTE NULLE

  • Home
  • News
  • FIDEIUSSIONI PARZIALMENTE NULLE | ASSORETIPMI

FIDEIUSSIONI PARZIALMENTE NULLE


FIDEIUSSIONI PARZIALMENTE NULLE

Come cambiano i rapporti Banca/Debitore/Garanti

A cura dell'Avv. Antonio Capitelli
Delegato Caserta di ASSORETIPMI


Nell'ottica di fornire un'informazione quanto più utile possibile per lo svolgimento dell'attività di impresa, segnaliamo che, con la sentenza n. 41994/2021, le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno enunciato un principio di diritto destinato ad incidere profondamente nei rapporti Banca/debitore/garanti, affermando che "i contratti di fideiussione a valle di intese dichiarate parzialmente nulle dall'Autorità Garante, in relazione alle sole clausole contrastanti con gli artt. 2, comma 2, lett. a) della legge n. 287 del 1990 e 101 del Trattato sul funzionamento dell'Unione Europea, sono parzialmente nulli, ai sensi degli artt. 2, comma 3 della legge succitata e dell'art. 1419 cod. civ., in relazione alle sole clausole che riproducano quelle dello schema unilaterale costituente l'intesa vietata, salvo che sia desumibile dal contratto, o sia altrimenti comprovata, una diversa volontà delle parti".

Tale principio consentirà a tutti coloro che sono stati sostanzialmente costretti a costituirsi garanti per ottenere la concessione di credito alle proprie imprese, di avere una via d'uscita e non rischiare di vedere aggrediti i propri beni, soprattutto la propria abitazione.

L'Avvocato Antonio Capitelli, Delegato Caserta di ASSORETIPMI, mette a diposizione la propria consulenza per un esame completamente gratuito della documentazione contrattuale e per definire la migliore strategia difensiva nei confronti degli Istituti di Credito.

Contatti: avvocatocapitelli@gmail.com